Canonica

CONSOLIDAMENTO RECUPERO RISTRUTTURAZIONE EDIFICIO DA ADIBIRE A CANONICA E
AULE PARROCCHIALI ANNESSE ALLA CATTEDRALE SAN CATALDO — CITTA’ VECCHIA TARANTO

Descrizione dell'intervento

L’obiettivo dell’intervento è il recupero e la ristrutturazione dell’edificio. Il progetto ha previsto la realizzazione di opere per la messa in sicurezza dell’edificio e per la riorganizzazione dei vari livelli.
Nello specifico la nuova distribuzione funzionale è di seguito articolata:

Al piano terra sono state create tre distinte aree con differenti destinazioni d’uso. Un vano centrale, dotato di due accessi diretti da via Duomo, è adibito ad atrio e svolge la funzione di distributore verso un’ampia sala che è utilizzata per la catechesi e verso la restante parte del Piano Terra che sarà adibita ad uffici parrocchiali.

Al primo piano, raggiungibile dal vano scala di nuova realizzazione, sono collocate tre aule di catechesi di cui due comunicanti tra loro, separate da una chiusura impacchettabile, e una terza aula totalmente indipendente con ingresso da disimpegno. Dallo stesso disimpegno si accede alla sala ludico-ricreativa dotata di antibagno e servizi igienici per diversabili, uomo e donna.
Il secondo piano ospita altre tre aule di catechesi con accesso dal disimpegno di cui due comunicanti tra loro e una indipendente. Nella restante parte del secondo piano, dallo stesso disimpegno è possibile raggiungere la zona servizi costituita da cucina, spogliatoio, lavanderia/stireria e bagno.

Il terzo piano è riservato all’alloggio del parroco. Dal vano scala di nuova realizzazione si accede al soggiorno che separa due parti di alloggio speculari come destinazioni d’uso. Al soggiorno sono annesse due camere da letto con servizio igienico in camera e due vani adibiti a studio. Il collegamento verticale di tutti i livelli è assicurato da un vano scala e da un ascensore di nuova realizzazione. Lo stesso vano scala consentirà il raggiungimento del piano di copertura.

Per la ristrutturazione e la riorganizzazione funzionale dell’edificio si è prevista la realizzazione dei seguenti interventi:
– consolidamento attraverso la realizzazione di calottine per le volte dei vani al piano terra, iniezioni di biocalce da effettuate sulle murature esterne dell’edificio,posa in opera di intonaco cementizio;
– opere di puntellamento dell’edificio esistente per garantire adeguati livelli di sicurezza in considerazione del degrado e dell’ammaloramento rilevato, anche a carico di strutture portanti;
– consolidamento delle strutture murarie;
– ripristino della facciate murarie originarie dell’edificio, mediante la pulizia delle superfici, con idrolavaggio, e, per le parti di facciata originariamente intonacate, spicconatura e rimozione dell’intonaco degradato e tamburato, reintonacatura delle superficie con trattamento finale di pitturazione;
– ripristino di tutti gli ingressi originari dell’edificio con demolizione delle tamponature in blocchi tufo realizzate sui varchi di accesso da via Duomo;
– ripristino degli infissi e installazione di nuovi infissi interni/esterni dove mancanti;
– ripristino, pulizia e pitturazione della ringhiera in metallo di tutti i balconi;
– installazione di persiane su tutti gli infissi esterni;
– demolizione e ricostruzione di alcune tramezzature interne dell’edificio per adeguare funzionalmente i vani e gli ambienti alla nuova destinazione funzionale;
– demolizione delle scale esistenti da sostituire con nuova scala rivestita in pietra di trani e vano
ascensore in cemento armato;
– demolizione e rifacimento dei solai intermedi con solai latero-cementizi, escluse le volte;
– rifacimento del solaio di copertura previa demolizione delle parti di solaio esistenti;
– realizzazione di vespaio areato;
– realizzazione di nuova pavimentazione in gres porcellanato;
– rivestimento delle murature interne, previa pulizia, con intonaco civile e pitturazione;
– rivestimenti con piastrelle in ceramica delle pareti dei bagni;
– installazione di sanitari nei bagni e, in particolare, nel servizio igienico riservato ai diversabili, messa in opera di idonei dispositivi quali maniglione, specchio reclinabile, sedile ribaltabile, ecc…;
– realizzazione di impianti.

Specifiche lavoro

Cliente:   Curia Metropolitana di Taranto
Luogo:   Taranto
Area: xxx
Data fine lavoro:   XXX

Attività svolta (in RTP):
– Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva
– Direzione dei lavori